Francesco de’ Medici

Questo bellissimo appartamento al piano terra è ampio 54 metri quadrati ed offre completo accesso per disabili. Dispone di un ampio soggiorno e sala da pranzo con cucina ben attrezzata, un bagno, un letto matrimoniale (o due letti singoli su richiesta) e un comodo divano letto italiano (che può ospitare 2 persone).

Originariamente nel XIV secolo questa parte del Palazzo, oggi l’appartamento di Francesco de ‘Medici, era uno spazio adibito ad un mercato aperto sulla strada dove la famiglia residente vendeva i beni che produceva.

L’appartamento Francesco De’Medici è perfetto per chi viaggia da solo, per chi usa la sedia a rotelle o preferisce evitare le scale e per le coppie con bambini piccoli.
Ha un angolo cottura completamente attrezzato, una lavanderia e appendiabiti, un letto matrimoniale (o 2 letti singoli su richiesta), asciugamani e accessori da bagno.

L’ampio bagno dispone di sanitari con tutte le agevolazioni per disabili: è l’unico appartamento che ne ha uno!

Il divano nella zona giorno è anche un comodo divano letto matrimoniale. Lo spazio vanta un’unica grande finestra ad arco che si estende dal pavimento al soffitto, due grandi finestre che lasciano entrare abbondante luce nell’ampio appartamento e una bellissima tenda rossa con motivi del giglio fiorentino che oscura l’intero appartamento per una notte piacevole e silenziosa. La tariffa si intende per appartamento per notte per 2 ospiti – in caso di utilizzo del divano letto è previsto un extra di € 25,00 a notte.

Nell'appartamento Francesco de 'Medici troverete:

Una lavanderia con saponi monodose e stendino

Un ferro da stiro con asse da stiro

Un sacchetto per il bucato

Un asciugacapelli

Una caffettiera

TV HD LCD

Divano letto matrimoniale con biancheria da letto e bagno nell’armadio

Un bagno con doccia e asciugamani e accesso per disabili

4 cestini con etichette per il riciclaggio dei rifiuti

Un kit di primo soccorso

Appartamento accessibile con rampa facile da usare

Chi era Francesco de’ Medici?

Francesco de’ Medici era il Granduca di Toscana dal 1574. Dopo la morte della sua prima moglie, Francesco sposò Bianca Cappello che era sempre tenuta in disparte dalla corte e dal fratello di Francesco, il cardinale Ferdinando I de’ Medici, a tal punto che l’improvvisa morte della coppia ha fatto pensare a lungo all’avvelenamento ordinato dal cardinale stesso. Francesco I non era molto interessato alla politica e preferì lasciare il destino del Granducato nelle mani dei numerosi funzionari di cui si fidava ciecamente. Come i suoi antenati, Francesco I de ‘Medici fu un importante mecenate e appassionato di alchimia e porcellana cinese. Voleva che il problema dell’impasto fosse risolto la porcellana a tutti i costi e fu così che intorno al 1575 vennero alla luce le prime opere in porcellana in pasta di vetro mai realizzate in Occidente, la cosiddetta “Porcellana dei Medici”.

HERE_PUT_A_PLACEHODLER_OR_LEAVE_EMPTY
Book Now